I 5 Borghi più belli della Toscana. Una Classifica da non perdere assolutamente!

Laura Pistonesi
  • Esperienza di 20 anni in comunicazione e PR
  • Esperta di beauty, fashion e viaggi
05/09/2022

Un viaggio alla scoperta dei migliori borghi della Toscana è sempre un'esperienza unica. Cultura, enogastronomia, natura e relax si uniscono. Abbiamo scelto per voi 5 piccoli gioielli da scoprire in questo territorio affascinante per una fuga ideale dalla città...

I 5 Borghi più belli della Toscana. Una Classifica da non perdere assolutamente!

Visitare il nostro Bel Paese e scoprire i suoi tantissimi Borghi è sempre un viaggio che vale la pena fare. Noi abbiamo scelto per voi i 5 migliori Borghi della Toscana, la regione che rappresenta l’Italia in tutto il mondo. I piccoli centri, i colori, le storie, la cucina tipica di questo affascinante territorio riescono a regalare sempre un’esperienza indimenticabile e una vacanza di relax.

Bolgheri – Livorno

Bolgheri viale dei cipressiBolgheri rappresenta  l’essenza della Toscana. Natura, cultura, enogastronomia, relax si uniscono per dare vita a questo meraviglioso centro medievale. Situato in provincia di Livorno, è una frazione di Castagneto Carducci, incastonata tra mare e natura. Il poeta Carducci lo descrive  in una delle sue celebri opere ” Davanti a San Guido”  come uno dei suoi più cari luoghi d’infanzia. Già entrando, Bolgheri vi conquisterà, con il suo Viale dei Cipressi, diventato l’icona della Toscana in tutto il mondo. Passeggiare tra le sue mura di mattoni rossi vi farà sentire coccolati e protetti, lontani da tutto il caos cittadino. Bolgheri è nota per i suoi vini, quindi, fare una visita guidata e una degustazione nelle sue cantine è d’obbligo. Questa è la culla dei pregiati Sassicaia, Ornellaia e Bolgheri.

Bolgheri di notteCosa fare a Bolgheri

Se decidete di trascorrere una giornata a Bolgheri sicuramente il tempo vi passerà velocemente perché sono molte le cose da fare e da vedere. Questo borgo, infatti, è pronto per accogliere tutti: dagli amanti della natura, agli amanti della storia e della cultura italiana. Scopriamo più da vicino cosa fare in questo piccolo gioiello toscano:

  • Scoprire l’Oasi WWF Padule di Bolgheri
  • Passeggiare e fare una foto nel Viale dei Cipressi
  • Immergersi nel percorso dedicato a Carducci
  • Visitare il Castello dei Conti Della Gherardesca
  • Degustare del buon vino nelle sue cantine

Bagno Vignoni – Siena

Bagno Vignoni

Se dovessimo descrivere Bagno Vignoni con una sola parola sarebbe sicuramente: relax. Questo borgo custodito nella celebre Val d’Orcia, molto vicino alla Via Francigena, è famoso in tutto il mondo per essere uno dei luoghi d’Italia più affascinanti per concedersi un weekend di benessere e relax. Le sue terme e acque benefiche richiamano turisti da tutto il mondo. Il centro urbano è davvero piccolissimo e questo fa di esso un vero e proprio gioiello. Bagno Vignoni è  una meta unica per la sua piscina di acque termali al centro della piazza rinascimentale principale del borgo lunga 49 m e larga 29 di cui usufruivano già i romani. Il suo panorama che si affaccia sulla Val d’Orcia è davvero straordinario e, per questo, fu luogo frequentato da personaggi come Lorenzo il Magnifico, Caterina da Siena, Papa Pio II.

Bagno Vignoni panoramaCosa fare a Bagno Vignoni

Se avete scelto, come meta Toscana, Bagno Vignoni sicuramente siete alla ricerca di relax e questo borgo meraviglioso ha tutte le carte in regola per farvi trascorrere dei giorni in completo detox sentendovi coccolati in modo esclusivo. Come farlo? Ecco alcune idee per voi:

  • Rilassarsi nelle terme pubbliche situate nel Parco dei Mulini
  • Godere dello splendido panorama della Val d’Orcia
  • Scattare una foto davanti alla piscina di acqua termale che si trova nella piazza del paese
  • Se vuoi concederti due giorni romantici a 5 stelle, soggiornare nel prestigioso Adler Spa Resort Thermae

Pitigliano – Grosseto

pitigliano di giorno

Pitigliano è il borgo immerso nella Maremma che vi rapirà, oltre che per la sua bellezza, anche per la storia che ha in sé. Conosciuto come la Piccola Gerusalemme, questo piccolo centro urbano ospitò nel XVI secolo una grande comunità ebraica tra le sue mura. Se arrivate nel tardo pomeriggio in questa località, a darvi il benvenuto sarà il meraviglioso tramonto, che potete osservare nel belvedere del Santuario delle Grazie. E’ da lì che potete vedere la natura selvaggia tipica della Maremma. La caratteristica che rende ancora più affascinante il borgo di Pitigliano è proprio la sua posizione, in quanto si trova arroccato su una rupe di tufo. Passeggiare tra i suoi vicoletti vi farà disconnettere dal quotidiano. Per concludere il tour, merita una visita il Palazzo Orsini, un castello che si trova al centro del borgo, che in origine era un convento trasformato poi dalla famiglia Aldobrandeschi.

borgo toscano di notteCosa fare a Pitigliano

Pitigliano ha in sé qualcosa di magico e fiabesco. Trascorrendo del tempo qui vi sembrerà di entrare in un libro di storia, di girare l’angolo ed essere immersi una splendida opera d’arte, ma allo stesso quando scende la sera vi accorgerete che non sarà difficile essere dentro ad un libro fantasy. Ecco alcune idee per vivere tutti gli aspetti di questo piccolo e tanto straordinario borgo della Maremma.

  • Visitare l’antico ghetto ebraico
  • Scattare una foto al tramonto nel belvedere Santuario delle Grazie
  • Visitare Palazzo Orsini
  • Passeggiare di notte tra i vicoletti e lasciarsi coccolare da un’atmosfera surreale

San Miniato – Pisa

San Miniato borghi toscana

Culla dello Slow Food, centro cruciale del distretto industriale del cuoio, il meraviglioso borgo di San Miniato, sotto Federico II, assunse un ruolo molto importante in quanto divenne sede del vicario imperiale in Toscana. La sua posizione privilegiata tra Pisa e Firenze lo rende un luogo turistico molto appetibile. San Miniato è una meta d’obbligo per chi ama la sua cucina tipica toscana, in quanto riunisce i prodotti più tipici del territorio, non a caso qui nasce la “filiera corta”. Il vero protagonista del borgo è sicuramente il tartufo bianco. San Miniato, infatti, è il centro più importante per questo prodotto tanto che ospita a novembre una mostra mercato nazionale.

tartufo bianco toscanaCosa fare a San Miniato

Se tra i borghi Toscani avete scelto di arrivare a San Miniato, senza dubbio la “gola” è il vostro vizio preferito, della Toscana vi attrae l’artigianalità e la passione delle persone che ci vivono. In questo posto molto potete fare per cogliere tutta l’essenza di questi aspetti bellissimi, ecco alcune idee:

  • Visitare Palazzo Migliorati
  • Farsi una bella chiacchierata con i tartufai
  • Degustare con lentezza i prodotti enogastronomici
  • Acquistare un prodotto in cuoio

Monteriggioni- Siena

Monteriggioni borgo toscana

Nel cuore delle campagne di Siena, Monteriggioni è l’abbraccio della Toscana. Questo piccolo centro, infatti, è un borgo fortificato ed entrare tra le sue mura e come sentirsi protetti in un luogo incantato. Quando si parla di Monteriggioni, in realtà, comunemente si fa riferimento ad un centro urbano più grande, ma l’essenza vera sta nel suo centro storico di un diametro di soli 170 metri  racchiuso nelle mura di cinta perfettamente intatte. Per accedere in questo centro è necessario varcare una delle porte e, questo, vi regalerà un’emozione davvero singolare e d’altri tempi.

Cosa fare a Monteriggioni

Sicuramente, se tra tutti i borghi, la vostra strada vi ha portato sin qua, è perché siete alla ricerca di qualcosa di inedito che vada oltre la Toscana che ci viene sempre raccontata. Monteriggioni fa proprio al caso vostro perché, qui trovate tutto quello che cercate, in poche vie, in pochi palazzi. Ecco alcune suggerimenti:

  • Passeggiare lungo le mura
  • Varcare una delle due Porte della città
  • Visitare il Castello, immaginandovi dentro al videogioco Assassin’s Creed
  • Visitare la Chiesa di Santa Maria Assunta