Paris Fashion Week: 4 tendenze per il 2023. Ecco quali sono…

20/07/2022

Non perderti i migliori momenti della Fashion Week 2022 che ha avuto luogo nella bellissima Parigi, in onore delle nuove collezioni Autunno-Inverno 2022/2023. Troverai 4 tendenze di stagione che non potrai lasciarti sfuggire!

Paris Fashion Week: 4 tendenze per il 2023. Ecco quali sono…

La famosissima Fashion Week di Parigi 2022 ha riscosso un enorme successo e non è passata inosservata agli occhi dei più appassionati di moda. Con un portamento disinvolto ma elegante, un ondeggio delle braccia morbido e delicato, passo dopo passo i brand di alta moda hanno mostrato le loro nuove proposte per la collezione Autunno-Inverno 2022/2023, rapendo lo sguardo di centinaia e centinaia di spettatori. La location? Ammaliante è dir poco! Dal 4 al 7 luglio- oui, breve ma intenso- la sensazionale, affascinante e incantevole Ville Lumière ha ospitato gli eventi di Haute Couture, rendendo le sfilate ancor più esclusive. Proprio questo intendevo: lo spirito romantico e artistico di Parigi ha avvolto calorosamente migliaia di persone e di abiti in quest’atmosfera da sogno! Sono state lanciate tantissime nuove idee e, tra coloro che hanno lasciato più il segno, c’è senza dubbio la capsule di Schiaparelli by il direttore creativo Daniel Roseberry: caratterizzata da un trionfo di fiori e uva che vengono applicati come un gioiello sui capi d’abbigliamento, questa nuova collezione ha lo scopo di trasmettere un messaggio profondo di pace e serenità. Inoltre, Mr. Roseberry ci ha tenuto a ribadire sul social media Instagram, come la ricerca della bellezza sia un processo complicato, nonostante il risultato più che soddisfacente. Ma tutti gli sforzi sono stati ripagati, perché questo lancio è stato un vero successo, non pensate?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Schiaparelli (@schiaparelli)

Et voilà, a seguire, le proposte più innovative che promettono di essere le nuove tendenze nelle collazioni dell’anno 2022- 2023.

Ecco 4 tendenze per il 2023:

 1. Balenciaga

Non è stata una semplice sfilata, questo bisogna ammetterlo senza esitazione. Nicole Kidman, Kim Kardashian, Dua Lipa, Naomi Campbell, Bella Hadid e Christine Quinn sono state le protagoniste di questa nuova capsule, indossando gli indumenti by Balenciaga con classe e sicurezza. L’elemento innovativo risiede nella scelta revival del black: ok che il nero è un evergreen e non passa MAI di moda, ma lo scorso anno è stata data una certa importanza anche ad altri colori, modificando così la concezione del nero come colore prettamente invernale. Quindi amanti del dark sentite bene: sì al nero, sì al total black e 100 mila volte sì ad abiti lunghi ed eleganti in questi toni.

2. Dior

Il tocco inconfondibile di Maria Grazia Chiuri per Christian Dior è volto a celebrare il lavoro artigianale, evidenziando le sue caratteristiche di prodotto di nicchia, ricercato e fabbricato con molta attenzione. Tutte le creazioni sono arricchite da ricami, decorazioni ornamentali e galloni effetto patchwork. Proprio il patchwork è simbolo dell’attenta ricerca per favorire la lavorazione di un prodotto artigianale, grazie a quest’aspetto creativo che consiste nell’unione di diverse stoffe come se fosse un meraviglioso collage. Le fantasie di ispirazione botanica sono l’elemento chiave di diversi indumenti ed appaiono sul retro di un cappotto o in un lungo abito in crêpe nera. Siccome la classe non è acqua, Maria Grazia Chiuri ha dato il via all’esaltazione delle tradizioni e del folklore attraverso il tartan e lo jacquard guarnito da motivi floreali. Il nostro consiglio, quindi, è quello di puntare alla rievocazione delle origini, attraverso ricami, lana plissettata e fantasie scozzesi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dior Official (@dior)

3. Jean Paul Gaultier

Degna di nota è la collaborazione tra Jean Paul Gautier e il direttore creativo di Balmain, Olivier Rousteing che, grazie ad un lavoro cooperativo, ha dato vita all’ottava meraviglia del mondo. Tutti i riflettori sono stati puntati su 3 elementi: vena creativa, artigianalità e temi sociali; questi aspetti sono stati affrontati come un segno di emancipazione per il corpo della donna. A sostegno di ciò, questi due grandi brand hanno ideato dei corpetti con coppe a forma conica per il seno e con la pancia di una donna incinta, per esaltare le curve sinuose e il corpo di una mamma che sta cambiando. Per un look alla moda, sfoggiate le vostre forme sensuali indossando bustini come pura forma di femminilità. PS. Sappiate che la fantasia in stile navy non è mai passata di moda e non accadrà nemmeno in questa collezione; quindi, scatenatevi con capi d’abbigliamento a righe perché risulterete sempre trés chic!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @jeanpaulgaultier

4. Chanel

A seguire, è d’obbligo menzionare l’inuguagliabile collezione Autunno-Inverno 2022/2023 di Chanel. Questo è senza ombra di dubbio l’anno del ritorno al passato: l’estetica che ha dominato la passerella è quella di Maison Chanel degli anni ’30. Soprattutto, i capi ideati da Mademoiselle Chanel, contraddistinti da spalle arrotondate, fantasie geometriche e abiti lunghi alla caviglia, sono stati rivisitati in occasione della scorsa Fashion Week. Questa nuova capsule un insegnamento ce l’ha dato: ricopriamoci di indumenti in tweed, di giacche con spalline per dare volume al nostro corpo, facciamo amicizia col verde prato che sarà il nostro migliore alleato quando non sapremo cosa indossare. Insomma, la moda è un’arte e noi dobbiamo abbellire e valorizzare il nostro corpo come se fosse una tela di Leonardo Da Vinci.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @chanelofficial