Zattera 24m: dal genio di Renzo Piano e Olav Selvaag lo yacht ecologico a energia solare

Amore per il mare e rispetto per la natura si intrecciano nel progetto Zattera 24m, firmato dagli architetti Piano e Selvaag e affidato al cantiere Castagnola di Lavagna: uno yacht ecologico per un'esperienza senza precedenti

Pubblicato da Giovanna Tedde Sabato 16 ottobre 2021

Zattera 24m: dal genio di Renzo Piano e Olav Selvaag lo yacht ecologico a energia solare
Foto Nauta Design

Un’imbarcazione ecologica e a basso impatto acustico per chi ama il mare: è Zattera 24mlo yacht che unisce innovazione e rispetto per l’ambiente in un concentrato hi-tech dal sapore inedito. Mai visto prima, nella forma e nella sostanza. Tutto è nato da un’idea di Renzo Piano e del collega norvegese Olav Selvaag, su progetto di Nauta Design e di Names – Naval Architecture di Francesco Rugantin. A Lavagna (Genova), nel cantiere Castagnola, il sogno prende vita in 24 metri di struttura, larga 7,20 e caratterizzata da un aspetto simili a quello di una zattera, ma è molto di più di un semplice yacht che guarda al futuro. A partire dalla propulsione.

Zattera 24m: lo yacht di Renzo Piano e Olav Selvaag

Il presente e il futuro degli yacht di lusso passano attraverso l’innovativo progetto e lo sguardo degli architetti Renzo Piano e Olav Selvaag con la loro Zattera 24m, una imbarcazione in grado di muoversi con un sistema di motorizzazione ibrida nel totale rispetto della natura. Rispettare l’ambiente senza cedere a compromessi in fatto di estetica e prestazioni è il leitmotiv del progetto, rivolto all’abbattimento di rumori ed emissioni nocive in mare. Il materiale usato, esclusivamente legno, si sposa con il design pulito ed essenziale dello scafo, per un’esperienza inedita nel settore navale.

Le paratie interne strutturali saranno realizzate con aggiunta di gomma e sughero utili a ridurre al massimo vibrazioni e rumore, quindi ad abbattere l’impatto acustico nell’ambiente marino. Lo yacht Zattera, secondo i suoi ideatori, “sarà uno scafo puro, semplice, dal bordo libero basso e pulito, con un baglio particolarmente importante e linee pulite enfatizzate dalla sovrastruttura a forma di tuga vetrata, trasparente e leggera, quasi volante, che consentirà un rapporto visuale diretto, senza ostacoli, tra l’uomo e l’infinito dell’ambiente circostante”.

Zattera 24m: le caratteristiche dello yacht a impatto ridotto

Zattera Renzo Piano
Foto Nauta Design

Zattera 24m avrà una carena dislocante, andature di crociera di 10,5 nodi e velocità massima di 12 nodi. Il sistema di propulsione ibrida targato Siemens Energy punta a contenere le emissioni e, durante la navigazione, la modalità elettrica sarà garantita da batterie agli ioni di litio. Il sistema di motorizzazione è alimentato da 2 generatori diesel da 180 kW a giri variabili e da un pacco di batterie da 95 kWh, collegati a un sistema di distribuzione in corrente continua che alimenta anche gli altri sistemi di bordo. L’esperienza del cantiere navale Castagnola Yacht è chiamata a tradurre in realtà questa grandiosa sfida.

Zattera 24m: gli interni dello yacht ecologico

Eco-compatibilità e linee essenziali sono i tratti chiave del grande progetto firmato da Piano e Selvaag. Sullo yacht Zattera 24m, dei pannelli fotovoltaici consentiranno un’ulteriore fonte energetica a costo zero. Per quanto riguarda gli interni, in zona di prua si trovano cabina dell’armatore e 2 cabine ospiti, a poppa la cucina, l’area dedicata all’equipaggio e la sala macchine. L’arredamento di bordo avrà la stessa impronta delle linee esterne: stile pulito e semplice, ampi spazi e una cascata di luce naturale ad accarezzare tutti gli spazi grazie a uno skylight importante posizionato sopra il salone. Il pagliolo allo stesso livello del mare permetterà un’esperienza senza precedenti di contatto quasi diretto con l’acqua e le sue meraviglie.