Questo antico borgo del Lazio è una perla rara tanto cara a Petrarca…

Laura Sandroni
  • SEO Editor
  • Esperta di Beauty, Lifestyle e Viaggi
17/06/2024

Petrarca l'ha definito la "soglia del paradiso" ma questo borgo del Lazio è molto di più e vale la pena di visitarlo subito

Questo antico borgo del Lazio è una perla rara tanto cara a Petrarca…

Il nostro Paese non smette mai di stupire, oggi come in passato. Tanto che alcuni luoghi hanno saputo incantare personalità celebri e che hanno cambiato la storia del mondo intero. Personalità come Petrarca, che quando arrivò in questo borgo del Lazio assolutamente strepitoso, pensò di essere giunto in Paradiso, tanto che oggi questo luogo ospita lui stesso la “soglia del Paradiso”.

Un luogo dalle spiccate caratteristiche medievali e che viene soprannominato Borgo degli Opifici, un nome datogli per via delle caratteristiche del suo centro storico, lungo e in cui si affacciano ancora oggi le antiche botteghe di un tempo. Un borgo del Lazio che vanta una straordinaria posizione e che è proprio da questa che prende il suo nome.

La storia di questo borgo del Lazio unico

La sua traduzione, infatti, in latino significa “sotto i laghi” proprio per la presenza di tre laghi artificiali che si sono generati dallo sbarramento del fiume Aniene che scorre nei dintorni. Delle opere volute ai tempi di Nerone, che volle la realizzazione di specchi di acqua artificiale creando delle dighe apposite, allo scopo di abbellire il paesaggio circostante alla sua villa costruita sulla sponda destra del fiume.

Una delle attrazioni che si possono visitare organizzando un viaggio in questo borgo del Lazio, infatti, sono proprio le rovine della villa di Nerone, una gita assolutamente unica e da non perdersi per nulla al mondo. Ma non solo. Perché tra le bellezze da vedere in questo borgo del Lazio c’è anche il monastero di Santa Scolastica, un’architettura che venne realizzata in seguito alla presenza in loco di Benedetto da Norcia, nel 497, e del successivo ampliamento dell’attività religiosa nella zona. Un luogo di eccezionale bellezza e che seppe rapire anche il cuore di Petrarca, che lo definì appunto “la soglia del paradiso”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ✨Visit Subiaco ✨ (@visit_subiaco)

Cosa vedere a Subiaco

Altro simbolo di questo borgo del Lazio, poi, è il Monastero di San Benedetto, un luogo di grande importanza storica, dedicato al fondatore dell’ordine benedettino e che si trova in una posizione altamente suggestiva e di grande impatto visivo. Insomma, delle location che valgono davvero la pena di essere scoperte e visitare durante il vostro viaggio a Subiaco, un borgo del Lazio che ha saputo affascinare personalità illustri del passato e che saprà fare lo stesso anche con voi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ✨Visit Subiaco ✨ (@visit_subiaco)

Una meta che spicca per le sue bellezze e per la sua posizione eccezionale, andando alla scoperta del borgo stesso, passeggiando tra le sue viuzze e lasciandovi travolgere dal suo fascino medievale. Ma anche donandovi la possibilità di godere di bellissimi momenti immersi nella natura e praticando sport che vi faranno innamorare all’istante, come la canoa, attraversando il fiume facendo rafting e persino provando il kayak. Un viaggio che vi porterà alla scoperta di un angolo unico di questa bellissima regione piena di location che fanno davvero battere il cuore e che in Subiaco vedono un posto denso di spiritualità e di atmosfere che riportano al vivere autentico, donandovi la possibilità di vivere dei momenti indimenticabili in un luogo che vi farà davvero battere il cuore in ogni istante.