Come fumare il sigaro: i consigli da seguire

Come si taglia un sigaro e come accenderlo in pochi e semplici passi? Scopriamo insieme tutti i consigli su come fumare un sigaro e gli abbinamenti vari.

Pubblicato da Chiara Ricchiuti Martedì 25 maggio 2021

Come fumare il sigaro: i consigli da seguire
Foto unsplash | Yohan Cho

Il sigaro è un’esperienza da assaporare nei migliori dei modi, ecco perché è fondamentale informarsi su come accenderlo e come spegnerlo per evitare danni. Uno dei fattori più importanti riguardanti il sigaro, però, è proprio il taglio: questo passaggio vi permette di ottenere una fumata di qualità. Vi suggeriamo anche i drink da gustare insieme al sigaro che sia Cubano o Toscano.

Come tagliare un sigaro

Tagliare un sigaro è un passaggio semplice ma altrettanto delicato. Il taglio, infatti, influisce molto sulla qualità del prodotto, motivo per cui bisogna arrivare preparati al taglio del sigaro. Potrebbero servire delle forbici, una ghigliottina o dei semplici forasigari, conosciuti anche come puncher.

Il sigaro Cubano può essere tagliato con un forasigaro, basta appoggiarlo sulla testa, ruotarlo e inserire il forasigaro delicatamente. Con le forbici, invece, bisogna tagliare piccole porzioni man mano in modo da definire meglio il tiraggio.

Il sigaro Toscano può essere fumato per intero oppure ammezzato o con taglio aureo. Per ottenere un sigaro ammezzato occorre effettuare un piccolo taglio al centro con le forbici o la ghigliottina; per ottenere il taglio aureo, invece, bisogna tagliare la seziona aurea indicata direttamente nella confezione.

Come accendere e spegnere un sigaro

Dopo aver concluso il taglio del sigaro, è possibile procedere con l’accensione. Evitate i classici accendini, piuttosto privilegiate accendisigari a gas o fiammiferi di legno. Quindi, prendete il sigaro tra le dite e posizionatelo in maniera obliqua ruotandolo durante l’accensione. Per poter tenere sotto controllo l’uniformità della combustione, non dovete fare altro che soffiare sul braciere e mantenere la cenere senza gettarla via in modo sbrigativo.

Se vi state domandando come si spegne un sigaro, sappiate che il procedimento è ancora più semplice di quello che si possa pensare: tutto ciò che dovrete fare è poggiare il vostro sigaro sul posacenere e attendere che si spenga da solo.

Leggi anche: I migliori sigari al mondo, la classifica

sigaro e rum
Foto unsplash | Matthias Jordan

Come conservare un sigaro

Per mantenere l’aroma del sigaro ed evitare che si rovini, è fondamentale sapere come conservare al meglio un sigaro. I veri appassionati sanno perfettamente che bisogna avere con sé un umidificatore per sigari, conosciuti anche come humidor, dei contenitori in grado di controllare l’umidità e la temperatura. Qui potete trovare i migliori humidor per sigari. 

Cosa bere con un sigaro?

Abbinare il fumo ad un liquore è una tradizione ad oggi molto frequente. L’abbinamento per eccellenza è il rum, ma esistono tanti altri drink da poter abbinare. Gli esperti consigliano il whisky, del vino frizzante bianco, il cognac, gli amari o i liquori come grappa, mirto o limoncello.

Sempre secondo i consigli degli appassionati, il sigaro può essere abbinato anche ad alcolici come il caffè o il tè.