Quali cibi mangiare con lo champagne

Quali cibi mangiare con lo champagne? Quali stuzzichini preferire per servire lo champagne da aperitivo, e quali combinazioni provare con i dolci e i formaggi, con i primi e i secondi? Ecco i consigli sui piatti più indicati da abbinare allo champagne, su quelli da evitare e non solo

Pubblicato da Maria Rosaria De Benedictis Giovedì 1 giugno 2017

Quali cibi mangiare con lo champagne

Quali cibi mangiare con lo champagne? Questa è una domanda che si pongono sia i wine lovers che coloro che si avvicinano alla scoperta di questo vino pregiato per la prima volta. Lo champagne è un vino effervescente che può essere servito con piatti diversi, dai dolci ai formaggi, ma senza dimenticare gli aperitivi. Gli champagne più costosi al mondo vanno abbinati a piatti più pregiati, ma vediamo nel dettaglio come abbinare lo champagne a ogni pietanza.

Abbinamenti champagne e aperitivo: gli stuzzichini

champagne e apperitivi

Come molti di voi sapranno, esistono delle regole di base per abbinare vino e cibo studiate dagli esperti in materia e lo champagne non fa eccezione. Quali stuzzichini servire con lo champagne? Servire lo champagne come aperitivo è una scelta ricorrente nelle grandi occasioni, e tra gli stuzzichini da abbinare allo champagne i più popolari sono quelli a base di formaggio ma non solo.
Gli champagne Blanc de Blancs sono perfetti con tartine di caviale, gamberetti e patè di fois gras, con stuzzichini di gamberi e verdure. Gli champagne Brut a maggiore percentuale di Chardonnay sono la scelta ideale con le foglie di salvia fritte, mentre i Brut Rosè si sposano molto bene con i prosciutti.
Tra gli stuzzichini per champagne ricordiamo anche quelli a base di salmone, mentre bottiglie a base di Pinot Noir come il Moet & Chandon sono la scelta ideale in abbinamento con sushi e sashimi, oltre agli stuzzichini a base di frutti di mare.

Lo champagne e i piatti più pregiati: ostriche, caviale e non solo

abbinare lo champagne ai cibi il caviale
Nelle occasioni speciali lo champagne è il perfetto accompagnatore per piatti di grande pregio, a cominciare dal caviale e dalle ostriche, per arrivare poi ai piatti a base di salmone. Perfetto in questo caso soprattutto come aperitivo, darà a ogni pietanza un tocco ancora più raffinato.
Nel caso del salmone, potrete abbinare lo champagne anche a un secondo, per esempio un filetto arrosto, o potrete puntare su un piatto a base di salmone marinato con caviale in accompagnamento.

Lo champagne e i primi piatti

cibi da abbinare al caviale primi piatti
Quali sono i primi piatti che si sposano bene con lo champagne? I risotti sono quelli da premiare. Il risotto ai gamberi resta la scelta più diffusa, ma potrete servire il risotto ai funghi porcini con un bicchiere di champagne a predominanza di Pinot Noir, oppure un risotto allo zafferano con una Cuvée più pregiata. Anche gli altri primi a base di pesce come quelli con le vongole sono particolarmente indicati con lo champagne.

Lo champagne e il pesce

cibi da abbinare allo champagne pesce
Oltre ai piatti appena citati, le bollicine vanno benissimo con pietanze a base di pesce come l’astice preparato al vapore, ma soprattutto con il bollito di crostacei, l’aragosta alla griglia e le insalate di calamari: in questi casi premiate champagne a base di Chardonnay in percentuale maggiore per sottolineare i sapori e arricchirli.

Abbinamento champagne e formaggi

champagne e formaggi
Ecco alcune regole per l’abbinamento dello champagne con i formaggi. Il Grana Padano è uno dei più consigliati per abbinamenti con champagne a base di Pinot Noir e Chardonnay, mentre lo champagne Brut Rosé si sposa molto bene con il formaggio di capra.
Gli champagne Brut o Blanc De Blancs sono più indicati con i formaggi da aperitivo di lunga stagionatura, come il Pecorino, il Bitto e il Parmigiano Reggiano.

Lo champagne abbinato alla carne

cibi da abbinare allo champagne carne
È possibile abbinare lo champagne alla carne? Certo, questo vino riesce infatti a rendere più gustosa quasi ogni pietanza. In questo caso premiate gli champagne più maturi in abbinamento con piatti a base di agnello e fois gras, mentre alle carni bianche va abbinato uno champagne dall’assemblaggio classico, più fresco e leggero.
Gli champagne con prevalenza di Pinot Noir e i rosati sono particolarmente indicati con carni più corpose come quella di cinghiale. Piatti più pregiati come il fagiano e la pernice arrosto vanno benissimo con gli champagne Réserve e Grande Réserve e lo stesso vale per la faraona arrosto.

Champagne e dolci: come abbinarlo

champagne e dolci

Come abbinare lo champagne ai dolci? La prima regola è che il dessert non va mai abbinato a champagne Extra Brut, meglio scegliere in questi casi un demi-sec. I Brut Rosé sono particolarmente indicati con i dessert al cioccolato e in generale sono perfetti in accostamento con i dolci, mentre gli champagne Blanc de Blancs sono la scelta ideale per abbinamenti con i dolci alla frutta.

Scoprite anche come scegliere lo champagne, la guida alla degustazione.

;