Le migliori cantine piemontesi

Quali sono le migliori cantine piemontesi? Vi proponiamo la classica dei luoghi in Piemonte in cui si producono i vini rossi, bianchi e rosati più pregiati della regione e della nazione, ma anche le cantine piemontesi più belle da visitare e ovviamente le cantine del Barolo più famose e premiate

da , il

    Le migliori cantine piemontesi

    La lista delle migliori cantine piemontesi comprende nomi molto noti e altri meno, luoghi nei quali vengono prodotti i vini del Piemonte più pregiati e apprezzati in tutto il mondo. Nella classifica delle cantine italiane più celebri quelle del Piemonte sono numerose, a cominciare dalle cantine del Barolo da visitare che sono tra le più caratteristiche del Paese. Scopriamo insieme la classifica delle migliori cantine piemontesi.

    Cantine piemontesi da visitare: Antiche Cantine Marchesi di Barolo

    Tra le cantine piemontesi di Barolo perfette per una visita, ricordiamo Antiche Cantine Marchesi di Barolo, con sede nel palazzo prospicente il Castello dei Marchesi Falletti. Qui vengono prodotti alcuni tra i vini piemontesi più pregiati, dal più famoso Barolo all’Asti Spumante. La cantina fu fondata nel 1807 ed per la sua collocazione, è a oggi una delle più suggestive da visitare in Piemonte.

    Cantina Fontechiara

    Tra le migliori cantine italiane oltre che piemontesi, non possiamo non citare Cantina Fontechiara a Borgomanero, vicino Novara. I vigneti sono situati a pochi chilometri dal Lago Maggiore e dal Lago d’Orta. Fontechiara è un’azienda “verde” e svolge il suo lavoro nel rispetto dell’ambiente. Produce soprattutto vini rossi italiani di qualità, tra i quali i più famosi sono il Nebbiolo e l’antica Vespolina.

    Cantina Contratto

    Nel 2017 la Cantina Contratto celebra i suoi 150 anni, è stata fondata infatti nel 1867 ed è una delle più rinomate in Italia nella produzione di grandi vini. La cantina è anche nota come il più antico produttore di vini Spumanti in Italia, ma tra i vini prodotti qui nel corso di oltre un secolo ricordiamo il Moscato e lo Spumante Metodo Classico, oltre a vini rossi e vini bianchi fermi di qualità, tonici e Vermouth. La cantina storica è patrimonio dell’UNESCO ed è aperta alle visite.

    Cantina del Glicine

    Nella classifica delle cantine italiane da visitare e da scoprire rientra anche la Cantina del Glicine a Neive. La cantina risale al 1582, costruita in origine con mattoni pieni, soffitti a volta e pavimento in pietra. Tra i suoi vini più famosi ricordiamo il Barbaresco DOCG, il Vignesparse, il Mandolo, la Dormiosa e non solo, vini che hanno ricevuto anche diversi riconoscimenti, tra cui la menzione nelle classifiche Tre Bicchieri del Gambero Rosso per il Barbaresco Currà nel 2010 e per il Barbaresco Mascorino nel 2012.

    Cantina Fontanafredda a Serralunga d’Alba

    La Cantina Fontanafredda nelle Langhe vanta 155 anni di storia, fondata nel 1858 a Serralunga d’Alba, anche se l’attività commerciale vera e propria cominciò nel 1878. Tanti i vini prodotti qui, a cominciare dai più celebri spumanti Fontanafredda, Contessa Rosa e Asti DOCG, per arrivare poi alle specialità come la Grappa di Barolo Riserva e il Barolo Chinato Le Righe. Tra i vini della tradizione ricordiamo anche il Barbaresco DOCG e il Nebbiolo, ma non solo.

    Cantina Borgogno

    La Cantina Francesco Borgogno è una delle cantine del Barolo più note. L’azienda nasce all’incrocio tra la storica collina dei Cannubi e quella delle Brunate, fondata ai primi degli anni ’30 e a conduzione familiare. I vini vengono prodotti solo con le uve provenienti dai vigneti siti nelle migliori posizioni di La Morra e tra i più celebri ricordiamo il Dolcetto d’Alba, il Barbera D’Alba e il Barolo Brunate DOCG.

    Cantina Cà Neuva

    La cantina piemontese Cà Neuva si trova a Dogliani, frazione Santa Lucia, dove fu fondata ai primi del ‘900. Unendo metodi tradizionali della cultura contadina con l’innovazione tecnologica moderna, la cantina produce a oggi vini molto pregiati, tra i quali il Dogliani DOCG Superiore e ‘L Sambi, il Langhe DOC Nebbiolo ed Excelso e il Roero Arneis DOCG.

    Cantina Coppo

    La cantina Coppo a Cannelli è stata fondata nel 1892 e per questo rientra tra le più antiche realtà vitivicole d’Italia, tanto che nel 2012 è stata inserita da Unioncamere nel registro nazionale delle imprese storiche con oltre un secolo di attività ininterrotta. La cantina produce tantissimi tipi di vino, dal Barbera più celebre agli spumanti Metodo Classico, lo Chardonnay e il Moscato d’Asti, ma non mancano vini DOCG della tradizione piemontese come il Gavi e il Barolo, esportati in tutto il mondo.

    Vuoi saperne di più?

    Le 8 cantine della Franciacorta da visitare.

    Le migliori cantine della Lombardia.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati